Provare Assenteismo del Dipendente

L’assenteismo dal lavoro è un fenomeno sempre più diffuso. In alcuni casi l’assenteismo del dipendente può anche portare alla lesione del vincolo fiduciario con il datore di lavoro e può quindi diventare una giusta causa per il licenziamento.

Provare Assenteismo DipendenteSpesso quindi le aziende e i datori di lavoro cercano dei modi per tutelarsi da queste forme di assenteismo.

Per provare l’assenteismo di un lavoratore, il datore di lavoro, secondo diversi pronunciamenti della Suprema Corte, può anche rivolgersi ad agenzie investigative o ad un investigatore privato.

In particolare uno degli accertamenti più richiesti comunemente all’investigatore privato, in ambito aziendale, è quello di sorvegliare i dipendenti assenteisti. Capita infatti, specialmente nelle grandi aziende, che alcuni dipendenti, assenti per malattia, in realtà simulino lo stato di morbilità e vadano in realtà a svolgere un secondo lavoro.

Le visite fiscali non possono garantire un pieno controllo delle defezioni per malattia o infortunio e spetta quindi all’investigatore privato il compito di sorvegliare “il malato” e di verificare che non svolga un’altra attività lavorativa. L’investigatore può anche raccogliere le prove del secondo lavoro del dipendente assenteista, così da permettere all’azienda di portarle in giudizio ai fini di ottenere il licenziamento per assenteismo.

Il dipendente assenteista, infatti, grava sull’azienda sia in termini di costi, sia per il fatto che peggiora le condizioni generali di lavoro, gravando quindi di costi su tutta la comunità.
Per maggiori informazioni sulle investigazioni aziendali mirate alla raccolta di prove documentali per provare l’assenteismo del dipendente e ottenere quindi il licenziamento per giusta causa,

si consiglia di consultare questa sezione.

Principali Forme di Assenteismo

L’assenteismo di un lavoratore dipendente si manifesta principalmente nelle seguenti forme:
  • Ricorrere in modo sostenuto o eccessivo ai permessi retribuiti
  • Ricorrere sistematicamente a permessi per malattia (anche di un solo giorno, ad esempio quando in vicinanza di ponti oppure di festività)
  • Ricorrere a numerosi periodi di aspettativa per motivi personali
  • Fare assenze ingiustificate o coperte da altri colleghi
  • Arrivare sistematicamente in ritardo al lavoro o non rispettare l'orario minimo di lavoro

Stampa Pagina Invia Email